Come importare un foglio del catasto su Google Earth senza bestemmiare

Uno dei primi passi per progettare uno spazio agricolo è imparare ad usare Google Earth Pro per visualizzare tutti i livelli di informazioni relative la sito di interesse.

Sebbene esistano infatti altri software più completi per riportare le informazioni geografiche di un’area, la semplicità di Google Earth Pro lo porta ad essere la soluzione ideale per la maggior parte degli utenti.

In questo post condivideremo il metodo più conveniente e veloce per importare e geolocalizzare un foglio catastale italiano.

Cosa non intuitiva per chi si affaccia per la prima volta alla progettazione.

Ottenere il foglio catastale

Se non siete iscritti all’albo degli architetti non potete accedere al sistema online Sister dell’agenzia delle entrate, e sarete costretti ad appellarvi agli uffici territoriali del catasto.

Naturalmente esistono anche altri servizi privati online che per pochi euro possono spedirvi per posta elettronica il foglio catastale, partendo da le coordinate del terreno trovate su google maps o dal numero di foglio e particella catastale.

Georeferenziare il foglio

Una volta ottenuto il foglio vi accorgerete che, apparte la scala di riduzione, non esistono indicazioni geografiche “chiare”.

Vicino all’angolo a sinistra del foglio dovrebbero trovarsi due numeri come 455000 N, 2400 E.

Questi numeri sono delle coordinate nel sistema denominato Cassini-Soldner, qui il fantasmagorico articolo di wikipedia relativo al sistema.

Quindi tutto risolto no? Basta fare l’equivalenza tra coordinate Nord East Cassini-Soldner e GPS per avere un punto georeferenziato.

Se solo fosse così facile! Le coordinate Cassini-Soldner del catasto infatti hanno un punto di origine diverso per zone geografiche italiane, e non solo!

Se vi trovate al nord italia o al sud italia ci sono buone possibilità che il vostro catasto utilizzi un altro sistema di origini o addirittura un altro sistema di coordinate.

In ogni caso sul sito http://www.globogis.it/le-origini-delle-coordinate-cassini-soldner troverete tutte le “grandi origini” per le coordinate Cassini Soldner, ed una bella mappa delle varie origini e sistemi di coordinate utilizzate dal catasto italiano.

A questo punto il nostro consiglio è di scaricare l’applicazione gratuita iConv o qualsiasi altro applicazione che vi permetta, partendo da coordinate nord east Cassini Soldner e la grande origine della zona geografica, di ricavare delle coordinate GPS interpretabili da Google Earth.

Prima di procedere ad importare la mappa catastale su google earth è però fondamentale trovare il punto a cui le coordinate si riferiscono. Infatti le coordinate nord est sul foglio si riferiscono non ai confini del foglio ma alle lineette accennate sul confine del foglio vicino ai valori.

Importando il foglio su Paint e tracciando due linee perpendicolari seguendo le lineette, troverete finalmente il punto a cui si riferiscono le coordinate GPS che avete precedentemente ottenuto.

Importare il foglio

In google earth create un nuovo pin e settate le sue coordinate in base a quelle precedentemente ottenute dalla conversione.

Importate poi l’immagine del foglio creando un nuovo overlay immagine, e ridimensionatela in modo che tra le lineette sul bordo ci sia pressappoco 100 metri (usate lo strumento “misura”).

Una volta ridimensionata l’immagine, fate combaciare il punto trovato con l’intersezione delle linee Nord e East con il pin precedentemente creato.

Adesso avete una sovrapposizione tra le immagini satellitari e il foglio catastale!